CULT OF PARTHENOPE 2016
Negură Bunget + Scuorn + Ossific + Mors Spei + NahemiA + Terrorfront – Cult Of Parthenope Black Metal Fest 2016
12 novembre 2016
19:00
Napoli (NA), Italy
Cellar Theory
Tickets

Cult of Parthenope Black Metal Fest 2016

Negură Bunget (ROM)
+ SCUORN (ITA)
+ Ossific (CAN)
+ Mors Spei (ITA)
+ NahemiA (UK)
+ Terrorfront (ITA)

NEGURA BUNGET (ROM)
Transilvanian Black Metal

I Negură Bunget a Napoli per la prima volta nella loro gloriosa storia, da headliners al Cult Of Parthenope Black Metal Fest 2016, tappa del tour speciale per celebrare il 20° anniversario della atmospheric/folk black metal band rumena, che comprenderà oltre 50 concerti in tutto il continente.
In questa occasione unica, la band ci riserverà una performance molto particolare che celebra l’uscita del nuovo album “ZI”, i 20 anni di esistenza per Negură Bunget e i 10 anni dall’uscita dell’album capolavoro “OM”. Una playlist speciale, con nuove canzoni e vecchi pezzi, e con un’attenzione particolare per l’album “OM” appunto.
Il nuovo album “ZI” uscirà il prossimo autunno per la label tedesca Prophecy Productions, e rappresenterà la seconda parte della “Transilvanian Trilogy” alla quale i Negură Bunget stanno lavorando da tempo. Con “ZI”, i Negură Bunget esplorano l’elemento umano, le pratiche e le tradizioni, il legame con la natura e il modo in cui questa connessione forma l’orizzonte spirituale delle popolazioni locali.
Durante i suoi 20 anni di esistenza, i Negură Bunget hanno pubblicato 7 album, suonato oltre 1000 concerti in tutto il mondo e creato un progetto musicale e concettuale molto personale, profondamente radicato negli elementi della propria cultura locale, oltre che diventare band culto del panorama black metal internazionale.

www.facebook.com/negurabunget
www.negurabunget.com

SCUORN (ITA)
Parthenopean Epic Black Metal

SCUORN nasce per venerare il culto della dea Parthenope narrando le più antiche leggende e la storia delle misteriose terre napoletane, conosciute nel corso dei secoli per la loro origine greco-romana e per essere fervente culla della cultura italiana.
Le atmosfere Epic Black Metal, fortemente influenzate dalla famosa “canzone napoletana”, e il suono degli strumenti popolari tradizionali si fondono a maestose orchestrazioni e suggestivi testi in lingua locale, esprimendo il concept della band al meglio.
Formato a Napoli nel 2008 da Giulian (Vocals, All Instruments & Orchestral Arrangements), SCOURN (che significa “vergogna” in lingua napoletana) ha prossimamente in programma la release dell’album di debutto “Parthenope”, registrato, mixato e masterizzato presso il 16th Cellar Studio di Roma nel 2016 dal produttore Stefano “Saul” Morabito (Fleshgod Apocalypse, Hour of Penance).
Special guest dell’album è il “maestro” Riccardo Studer degli Stormlord, che ha messo su un’orchestra imponente che ricorda band come Dimmu Borgir e Septicflesh per epicità e grandezza.
Il concept album è focalizzata sulle più antiche origini greco-romane di Napoli, ed ogni canzone è legata ad una specifica leggenda di quell’epoca, come ad esempio nel primo singolo estratto dall’album, “Fra Ciel’ e Terr’”, incentrato sulla figura di Plinio il Vecchio e del suo viaggio verso Pompei durante l’eruzione del vulcano Vesuvio del 79 d.c.
Venera il culto di Parthenope !

http://www.facebook.com/scuorn
http://scuorn.bandcamp.com/

OSSIFIC (CAN)
Black Metal

Ospite speciale del tour anniversario dei Negură Bunget è la Atmospheric/Post Black Metal band canadese Ossific, già a supporto del gruppo rumeno nel loro ultimo tour in Nord America del 2015, ed al loro primo tour europeo.
Viscerale e riflessivo, il progetto Ossific è stato formato nel 2011. La band si propone di trasformare la terapia in musica dissonante, malinconica ed onesta.
La loro esibizione porta sul palco proiezioni oscure e snervanti unite a rituali introspettivi, ed una narrazione sincera ed emotiva della tragedia personale attraverso la propria arte.

http://www.facebook.com/ossificband
http://ossific.bandcamp.com/

MORS SPEI (ITA)
Raw Black Metal

Il progetto Mors Spei nasce per volontà di Wolf nel 2013, durante un periodo di pausa dei Gort, il gruppo principale. Ma pur avendo origine solo pochi anni fa, i primi pezzi risalgono ad un periodo antecedente la nascita degli stessi Gort.
Le prime composizioni non erano mai state prese in considerazione per il progetto principale, in quanto distanti dallo stile poi intrapreso.
Da lì a poco viene pubblicato il demo “De Humanitatis Caede”, rilasciato solo in cassetta, come personale omaggio alla scena degli anni ’90 (in cui affondo le radici), quando la tape era il formato più diffuso per far conoscere la propria band e il tape trading era una sorta di legge non scritta ma utilizzata un po’ da tutti.
Nel 2014 viene rilasciato lo split “Under The Veil Of Death”, insieme ai siciliani Krowos e Mystica Nox
A quel punto, con i Gort ancora in pausa, il progetto proseguire e vengono così composte le canzoni che andranno a comporre il primo full lenght, dal titolo “Necrocosmos Genesis”, che sarà pubblicato dalla Lupus Niger Prod. And Distro ad ottobre 2016.
Completata la composizione del disco, la band acquisisce alcuni musicisti live, così da poter portare dal vivo le propie malignità.
Mors Spei è Wolf!

https://www.facebook.com/MorsSpei/?fref=ts

NAHEMIA (UK)
Experimental Black Metal

La Experimental Black Metal band londinese NahemiA (UK) propagherà il suo opus spietato e oscuro sul COP BMF 2016, in totale abnegazione alla nera fiamma.
Le loro sonorità, conseguenza di un approccio old school mescolato ad inserti originali e suggestivi, così come il mood anti-umanitario espresso attraverso testi ed estetica, sono indirizzati verso il possesso del misero spirito dei propri ascoltatori.
Formatisi nel 2013, la band ha pubblicato il proprio demo di esordio “Anti-Human” nel 2015 portando avanti la propria propaganda di avversione nei confronti dell’essere umano tra le masse del black metal, attirando un’attenzione crescente sul proprio manifesto di odio e miseria.
Nahemia è attualmente al lavoro sul prossimo debut full-length che sarà presto completato, ed ha in programma diversi live show tra cui la tappa londinese del tour UK dei Witchmaster (il side project di Inferno dei Behemoth).

https://www.facebook.com/NahemiABAND/?fref=ts

TERRORFRONT (ITA)
Black Trash Metal

I Terrorfront nascono sul finire del 2012 per volontà del cantante Ogre (Machine of Hate, ex-No Fuck) e del bassista Wolf (Gort, Vita Odiosa, Mors Spei, Machine of Hate). La formazione viene in breve completata con l’ingresso di Bastard O. alle chitarre e di Nothus alla batteria. Il gruppo decide di chiamarsi inizialmente Skullking, ma il nome non rappresenta lo stile del gruppo e viene cambiato nell’attuale Terrorfront, che rispecchia appieno quello che la band definisce “Terrorstic Black/Thrash”. La band decide di adottare un abbigliamento identico per tutti i membri, il cui volto è coperto da passamontagna, con una direzione musicale e un’immagine ben precise. La band di li a poco inizia a lavorare ai propri pezzi, e tra rallentamenti vari, rilascia il primo ep “We Don’t Come In Peace” nel 2015. Nel frattempo, si dedica all’attività live a supporto proprio dell’ep.
Poco dopo la release, Ogre decide di lasciare la band, per concentrarsi solo sui Machine of Hate. Al suo posto viene reclutato Illness (che di lì a poco diventerà anche il cantante dei Gort). Con la nuova formazione, i quattro iniziano a lavorare con molta più costanza alle nuove canzoni continuando l’attività live, che li vede anche a supporto dei canadesi E-Force (band che vede tra le proprie fila Eric Forrest, ex cantante dei Voivod).

https://www.facebook.com/terrorfront666/?fref=ts

COP BMF 2016 @ Cellar Theory, vico Acitillo 58, Napoli (Itay)
Doors : 19:00
Ingresso : € 10,00 in prevendita
Info and Biglietti : cultofparthenope@gmail.com

MEET & GREET with NEGURA BUNGET !!!

Le prime 20 persone ad acquistare il biglietto del concerto in prevendita avranno accesso al meet & greet privato organizzato da COP BMF 2016 prima del fest.
Il prezzo del biglietto sarà il medesimo, ma avrete la possibilità di incontrare Negru e compagni in una location privata, bere una birra con loro (messe a disposizione dagli organizzatori) e farvi due chiacchiere in tranquillità, far firmare il proprio merch o acquistarne direttamente dalla band, oltre che fare foto di rito coi membri della storica formazione rumena.